Ad AICPEO 2018 la ricostruzione mammaria nella paziente obesa

Ad AICPEO 2018 la ricostruzione mammaria nella paziente obesa

aicpeo

aicpeo

La ricostruzione mammaria è per definizione un intervento personalizzato, che viene progettato caso per caso, in base al tipo di tumore, alle cure oncologiche e alle caratteristiche della paziente, tra cui ovviamente l’età e il peso.
Nelle donne obese, ricostruire il seno richiede particolari attenzioni proprio a causa della diversa qualità dei tessuti, che a pari età risultano meno vitali rispetto a quelli di donne in peso forma o con lieve sovrappeso. Ancora, nelle pazienti obese il rischio tromboembolico – uno dei più gravi in sala operatoria – è decisamente più elevato. Alla luce di tutto questo, è necessario preparare la donna e operare con tecniche e cautele ad hoc. Ne ho parlato al III Congresso nazionale dell’Associazione Italiana Chirurgia Estetica dell’Obesità AICPEO, che si è da poco tenuto a Torino, con un intervento appunto dedicato alla ricostruzione mammaria.
Da molti anni (anzi si può dire da sempre: mio papà era endocrinologo e diabetologo) mi occupo di pazienti obesi ed ex-obesi, per questi ultimi con gli interventi di rimodellamento corporeo che consentono, dopo aver perso tantissimi chili, di ritornare a fare una vita normale grazie alla riduzione dei tessuti di rivestimento in eccesso, che limitano normali funzioni come la cura dell’igiene personale e la possibilità di camminare.

Scrivi a Marco Klinger

sei il primo

Scrivi a Marco Klinger


wpDiscuz

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. Leggi di più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono "permettere cookie" per offrirti una migliore navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora acconsenti a questo.

Chiudi