BRA Day, grazie alle donne

BRA Day, grazie alle donne

1

La giornata internazionale per la consapevolezza della ricostruzione mammaria, il BRA Day, è stata 16 ottobre, ma noi in Humanitas abbiamo scelto sabato 26 per incontrare le donne e le associazioni di volontariato. Ancora una volta, l’occasione è stata preziosa per fare il punto sulle opportunità, sulle aspettative e sui reali supporti a disposizione delle pazienti, tra sport, musicoterapia e counseling, ovvero la possibilità di parlare “da donna a donna” con chi ha già superato il tumore e l’intervento ricostruttivo. Primo per incidenza nella popolazione femminile (colpisce una donna su 8 nel corso della vita), il tumore al seno, con le esigenze di ricostruzione che porta con sé, è per noi chirurghi plastici un grande impegno. Ricostruire è però anche una fonte di grande soddisfazione: vuol dire aiutare una donna che è stata provata dalla malattia a superarla veramente, a tornare come prima.
Io sono innanzitutto un medico – un medico prima che un chirurgo e un chirurgo plastico – e trovo questa esperienza meravigliosa. Per questo mi sento sempre di ringraziare le donne, che ci consentono di accompagnarle in questo percorso di guarigione, anche dell’anima, e di rinascita.

Scrivi a Marco Klinger

sei il primo

Scrivi a Marco Klinger


wpDiscuz

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. Leggi di più info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono "permettere cookie" per offrirti una migliore navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora acconsenti a questo.

Chiudi