La chirurgia estetica non e un burqa

La chirurgia estetica non e un burqa

XAF56

La chirurgia estetica libertà, non imposizione. Per questo non si può che prendere le distanze dall’affermazione del cardinale Gianfranco Ravasi, che all’apertura del Pontificio Consiglio della Cultura (Roma, 47 febbraio 2015) ha definito la chirurgia estetica burqa di carne. A differenza del velo usato per coprire il volto e il corpo delle donne in alcuni Paesi islamici, la chirurgia estetica è uno strumento che può rivelare la vera identità delle persone, liberandole da difetti e caratteristiche che non sentono come proprie.
Ne ho scritto qui

Scrivi a Marco Klinger

sei il primo

Scrivi a Marco Klinger


wpDiscuz

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono "permettere cookie" per offrirti una migliore navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora acconsenti a questo.

Chiudi