Quarant’anni senza un sorriso ma non serve per le rughe

Quarant’anni senza un sorriso ma non serve per le rughe

XAF53

Tess Christian ha 50 anni e da 40 non ride e non sorride. E questo non perché la sua vita sia o sia stata infinitamente triste, ma perché così ha scelto, per evitare che le venissero le rughe. Ha funzionato? Come sempre, difficile dirlo da una foto (non si sa mai quanto siano ritoccate), ma comunque bisogna ricordare che le rughe despressione sono solo uno dei segni di invecchiamento (ne ho scritto qui).

Un volto dimostra i segni del tempo anche perché i tessuti sono scivolati verso il basso, per effetto della forza di gravità, e perché i depositi di grasso si sono progressivamente, fisiologicamente ridotti, rendendo i lineamenti più scarni e affilati. Rispetto all’immobilità, poi, c’è un ulteriore dubbio, visto che notoriamente un buon tono muscolare dà grande sostegno ai tessuti di rivestimento. E i muscoli di Tess, ovviamente, sono stati molto poco esercitati.

Scrivi a Marco Klinger

sei il primo

Scrivi a Marco Klinger


wpDiscuz

Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione accetti la nostra politica di utilizzo dei cookie. info

Le impostazioni dei cookie su questo sito sono "permettere cookie" per offrirti una migliore navigazione. Se si continua a utilizzare questo sito senza cambiare le impostazioni dei cookie o si fa clic su "Accetto", allora acconsenti a questo.

Chiudi