Seno



Seno - Mastoplastica additiva

Un decolletté più pieno è il sogno di molte donne, a tutte le età. La mastoplastica additiva è l’intervento con cui si impianta una coppia di protesi in silicone, per un aumento da una a diverse taglie. Per ottenere il miglior risultato, è importante studiare caso per caso la forma e dimensione delle protesi, e la loro collocazione (dietro o davanti al muscolo pettorale, oppure secondo la tecnica del dual plane).



Seno -­ Mastoplastica additiva:­ Le protesi non sono tutte uguali

La mastoplastica additiva è l¹intervento di aumento del seno con l'impianto di protesi. Una parola sola ­ protesi - che nasconde in realtà molte differenze, sempre utili da conoscere prima di un intervento di mastoplastica additiva. Le protesi si distinguono in tonde, anatomiche, lisce, testurizzate e per finire in base al materiale in cui sono realizzate, che non è necessariamente solo il silicone.



Seno - Mastoplastica riduttiva

Mammelle veramente abbondanti possono costituire un problema sotto molti punti di vista. Oltre a quello estetico, ci possono essere problemi a livello di postura, con dolori alla schiena e fastidio alle spalle, e quindi problemi alla pelle, a causa del maceramento dei tessuti nel solco mammario, cioè nella piega naturale che le mammelle formano nella parte inferiore, con il busto.



Seno - Mastopessi

Una gravidanza, un allattamento, una consistente perdita di peso o, semplicemente, gli anni che passano. Molte cause determinano una variazione sostanziale della forma delle mammelle, che risultano più basse e “svuotate” nella parte superiore. La mastopessi è l’intervento che permette di correre ai ripari, con una serie di varianti e alternative (in alcuni casi la si abbina alla mastoplastica additiva), da valutare caso per caso.